Comuni-di-Siena

La Legge 56/2016 modifica gli ATC Toscani. I tre ambiti della provincia di Siena saranno ridotti a due: Siena Nord e Siena Sud.

I comuni facenti parte di Siena Nord saranno: Buonconvento, Casole d’Elsa, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Chiusdino, Colle di Val d’Elsa, Gaiole in Chianti, Montalcino, Monteriggioni, Monteroni d’Arbia, Monticiano, Murlo, Poggibonsi, Radda in Chianti, Radicondoli, San Gimignano, San Giovanni d’Asso, Siena e Sovicille.

I comuni facenti parte di Siena Sud saranno: Abbadia San Salvatore, Asciano, Castiglione d’Orcia, Cetona, Chianciano, Chiusi, Montepulciano, Piancastagnaio, Pienza, Radicofani, Rapolano Terme, San Casciano Bagni, San Quirico d’Orcia, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda.

Cacciatori toscani

Per i cacciatori toscani, ogni ATC a cui si intende iscriversi come Residenza Venatoria ha una quota di iscrizione pari € 100,00, mentre ogni Ulteriore ATC (per ogni forma di caccia) ha una quota di iscrizione pari € 50,00; è possibile iscriversi a quanti ATC si desidera, purchè ci sia disponibilità di posti.

Le preiscrizioni devono essere presentate da coloro che intendono iscriversi a nuovi ATC, o cambiare la Residenza Venatoria, ogni anno tra il primo ed il 31 Marzo attraverso l’apposito modulo da inviare all’ATC, dopodichè riceveranno il bollettino postale precompilato da pagare entro il 15 Maggio di ogni anno. Il mancato pagamento della quota di iscrizione determina la decadenza dell’iscrizione. Non occorre ripetere la domanda ogni anno, l’iscrizione sarà mantenuta tale automaticamente rinnovando la quota di iscrizione.

Informativa Privacy
Cacciatori fuori regione

I cacciatori che risiedono fuori regione devono presentare domanda ogni anno tra il primo ed il 30 Aprile, nel caso in cui la soglia massima di iscrizioni non fosse raggiunta sarà possibile iscriversi anche dopo il 30 aprile.

Le quote di iscrizione, fissate dalla regione Toscana uguali per ciascun ATC, sono euro 100,00 per la residenza venatoria (concessa solo su rinuncia alla residenza venatoria nella propria regione), ed euro 150,00 per l’ulteriore ATC per tutte le forme di caccia; è possibile richiedere l’iscrizione anche per la sola caccia al cinghiale con stessa quota di euro 150,00.

Le domande devono essere presentate on line sulle piattaforme di registrazione: di seguito trovate i link.

ATTENZIONE! L’iscrizione a più di un ATC in Toscana è concesso ai residenti fuori regione solo se si ha uno degli ATC toscani come residenza venatoria.

Per chi si registra per la prima volta occorre inserire i propri dati ed un email valida, una volta confermata l’email è possibile inserire la richiesta di iscrizione vera e propria, gli utenti già registrati dovranno semplicemente inserire la richiesta per la stagione successiva.

Una volta che la richiesta sarà accettata il sistema invierà automaticamente un’ultima email che il cacciatore dovrà stampare e conservare in caso di controlli; all’interno della stessa email saranno riportati i termini di pagamento delle quote di iscrizione.

La stampa dell’email, unita alla certificazione dell’avvenuto pagamento, costituiscono autorizzazione all’esercizio venatorio nel sottoambito prescelto.

IMPORTANTE: L’email di conferma contiene un codice numerico a cinque cifre (ID) che dovrà essere utilizzato dal cacciatore per registrarsi quando vorrà partecipare alle battute di caccia al cinghiale come ospite delle squadre.

Iscrizioni Fuori Regione ATC Siena SUD

ATTENZIONE!

Ai fini dell’iscrizione del cacciatore fuori regione ad un distretto di caccia di selezione o ad una squadra di caccia al cinghiale è necessario avere un codice cacciatore toscano.

Chi non l’avesse ancora attivato può ottenerlo registrandosi sul portale SIFV alla pagina apposita: clicca qui.

Caccia in mobilità

La caccia in mobilità permette ai cacciatori toscani di frequentare altri ATC senza dover esservi iscritti. Ogni cacciatore toscano ha a disposizione venti giornate per la caccia in mobilità.

In mobilità esistono tre modalità:

MIGRATORIA DA APPOSTAMENTO (fisso o temporaneo): in questo caso il cacciatore non deve fare prenotazioni, basta segnare sul tesserino la voce “mobilità”, riportare l’ATC con giorno e mese e trascrivere lo stesso nella parte gialla in fondo al tesserino, senza codice di prenotazione

CINGHIALE IN BATTUTA: come sopra non occorre prenotazione e stesse modalità di segnatura, in questo caso il cacciatore dovrà pagare una quota giornaliera di euro 10,00 direttamente alla squadra ospitante, che poi riverserà all’ATC

MIGRATORIA E STANZIALE VAGANTE: in questo caso occorre fare un versamento di euro 15,00 alla Regione Toscana, sul ccp n. 91504688 intestato a “Regione Toscana mobilità venatoria” (vedi istruzioni) per avere accesso al pacchetto di cinque giornate, l’attivazione della tessera avviene inviando copia del versamento all’ATC via fax o via email. La registrazione sul tesserino è la stessa, ma nella parte gialla va riportato anche il codice di prenotazione

 

I cacciatori toscani possono prenotare la giornata di caccia per la mobilità fuori dalla Toscana (nelle regioni con accordi di reciprocità) e per la migratoria e stanziale vagante via SMS al numero 3399941095 (vedi istruzioni) oppure sul sito SIFV.

 

Per i residenti fuori regione è possibile richiedere l’attivazione di un codice cacciatore sul sito SIFV per avere accesso al pacchetto di venti giornate (vedi istruzioni). Il servizio sarà poi fruibile dietro versamento di euro 150,00 alla regione Toscana, sul ccp n. 91504688 intestato a “Regione Toscana mobilità venatoria”.Nel loro caso è sempre necessario fare la teleprenotazione.

Ai cacciatori provenienti da regioni che hanno stipulato accordi di reciprocità con la Toscana sono riservate quote e procedure diverse, si invita a prendere visione delle delibere non appena disponibili.

Istruzioni caccia in mobilitàDelibera MobilitàReciprocità Lazio e Umbria 2019/2020